L33T

- Cultura Digitale

Benvenuto! Accedi o registrati.
Hai dimenticato l'e-mail di attivazione?
Ottobre 17, 2019, 12:18:37

La spy-story secondo John&Ethan

21-09-2008 CortoMaltese
ImageNation
Immagine: La spy-story secondo John&Ethan
Nelle sale dopo una sonnacchiosa estate accesa solo dal Joker di Ledger arrivano come un'ondata di novità, tra supereroi
triti e ritriti e panda animati, le pellicole di Venezia, tra le queli spicca "Burn After Reading" che, fuori concorso, ha strappato risate e applausi a critica e pubblico.

Chi conosce i fratelli Cohen sa che sono in grado di sfornare commedie esilaranti, personaggi indimenticabili e al tempo stesso fare una satira di costume pungente e azzeccata: Burn After Reading, che prende di petto alcune delle nevrosi moderne portate alla estreme conseguenze, è tutto questo e anche di più.

L'oscar di "Non è un paese per Vecchi" ha sdoganato definitivamente il duo di registi fornendo loro il lasciapassare per un cast stellare composto da George Clooney, Brad Pitt e ed uno strepitoso John Malkovich.

Il film ricrea atmosfere surreali che rievocano quelle del Grande Lebowsky partendo da tre personaggi improbabili coinvolti in un una storia che tra un colpo di scena e l'altro precipita verso un disastroso quanto esilarante finale da commedia "nera".
Tra agenti segreti in crisi di mezz'età, donne che sognano di reinventarsi ricorrendo al chirurgo, sprovveduti maniaci del fitness ed ex bodyguard con al sindrome di Peter Pan "Burn After Reading" stigmatizza una Washington grigia e incolore e fotografa un'America in profonda crisi d'identità.

E' consigliata, per chi ne ha la possibilità, la visione in lingua originale… al cinema verso la fine della pellicola la gente rideva in maniera del tutto incontrollata!

io leggo le scan e compro i mie manga